Dati non personali: convegno del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Torino

//Dati non personali: convegno del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Torino

Si è tenuto a Torino presso il Centro Congressi Torino Incontra il 20 aprile 2018 il convegno sui dati non personali a cura del Comitato Pari Opportunità dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Torino.  Primi in Italia, ancora una volta (si vedano altri convegni organizzati al Politecnico di Torino), a dibattere di argomenti che riteniamo essere di estrema importanza per i Colleghi ed anche per le imprese. Già la scorsa estate ci eravamo prefissate di pervenire ad una nostra analisi su questo importante argomento e, nonostante gli adempimenti da seguire nella nostra routine quotidiana e gli approfondimenti effettuati ogni collega per la propria expertise, ancora una volta siamo riuscite a concretizzare uno studio che riteniamo utile per poter contribuire attivamente al progresso della nostra economia Italiana (ed Europea).

Come referente del Comitato ho aperto i lavori cedendo subito la parola al nostro Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Torino, Luca Asvisio, che oltre ad al plauso per l’iniziativa, ha riportato il proprio personale pensiero sul concetto di quote rosa per il quale di principio si ritrova contrario perchè ritiene sia il merito che debba contraddistinguere l’assunzione delle cariche pubbliche e private. Concetto, peraltro certamente condivisibile come Comitato in quanto da sempre, anche con il trascorso Presidente Aldo Milanese, si è puntato alla valorizzazione della professionalità e del talento, e che il nostro attuale Presidente Asvisio, intravede proprio anche nelle colleghe (e nei colleghi) preparati a ricoprire tali incarichi ed iscritti al nostro Ordine Professionale. Ha così proseguito simpaticamente e con stima definendomi “nostra Signora della Privacy” per la categoria (già durante il convegno di novembre al Politecnico ero stata analogamente definita “nostra Signora dell’ICT” pertanto non posso che essere lieta di tale associazione analogica).

Proprio in termini di privacy e dunque di dati personali, tema molto “sentito” in questo ultimo periodo a causa dell’imminenza dell’entrata in vigore della normativa comunitaria (25 maggio 2018) introdurre la tematica dei dati non personali richiede davvero una particolare attenzione.

Dopo questi brevi saluti, ho iniziato ad illustrare la proposta regolamentare, evidenziando le nostre perplessità su alcuni punti ma anche la valenza della portata della norma. La collega Patrizia Goffi ha spiegato i principi di proporzionalità e sussidiarietà della norma, focalizzando poi l’attenzione sulla libera circolazione dei dati non personali all’interno dell’Unione Europea. A seguire la collega Rossella Muià, ha evidenziato innovativi collegamenti tra i principi di revisione e questa proposta regolamentare. La portabilità dei dati non personali, tema noto anche nel GDPR, è stato evidenziato dalla collega Elena Vaudano, mentre i colleghi Maria Alessandra Parigi e Roberto Frascinelli, trattando di comunicazioni non finanziarie e di bilancio sociale, hanno anche aperto qualche riflessione più ampia in merito al mondo che sta cambiando e dei continui impatti di novità sulla vita professionale dei colleghi e delle imprese. Una riflessione “psicologica” sugli aspetti derivanti dalla divisione della conoscenza (in termini di dati non personali messi a disposizione) è stata posta dalla collega Emanuela Barreri mentre il quadro delle restrizioni europee sulla localizzazione dei dati è stato relazionato in versione aggiornata a pochi giorni fa, da me in chiusura.

L’attenzione posta dai presenti ai singoli interventi e gli applausi finali hanno completato il quadro di questa interessante giornata di approfondimento.

Approfitto dunque per ringraziare sentitamente tutti i brillanti relatori che con il loro prezioso contributo e la loro presenza lo hanno reso possibile  e per ricordare di seguito la composizione del Comitato di studio che ha caratterizzato il presente convegno:

Comitato di studio per il presente convegno

Loredana Agnelli, Emanuela Barreri, Barbara Bucchioni, Maura Campra, Rosanna Chiesa, Maria Luisa D’Addio , Luisella Fontanella, Roberto Frascinelli, Patrizia Goffi, Rossella Muià, Maria Alessandra Parigi , Ombretta Ramonda, Antonella Roletti, Maria Carmela Scandizzo, Margherita Spaini, Paola Zambon

Titolo relazione, Relatore e Slides interventi

Introduzione – la nuova proposta di regolamento UE 2017/0228 sui dati non personali. Motivi ed obiettivi. collegamenti con il reg. 2016/679/UE e la quarta rivoluzione industriale.
Paola Zambon

Slides Zambon

 

I principi base per l’adozione della norma
Patrizia Goffi e Antonella Roletti

Slides Goffi

La libera circolazione dei dati all’interno dell’unione
Principi di revisione e nuova proposta di regolamento UE 2017/0228
Rossella Muià e Maura Campra

Slides Muià

Impatto cloud nella UE e dati non personali
Luisella Fontanella

Slides Fontanella

Bilancio sociale, comunicazioni non finanziarie e collegamenti con i dati non personali
Maria Alessandra Parigi e Roberto Frascinelli

Slides Parigi

Slides Frascinelli

Empowerment del cittadino europeo nella comunicazione dei dati non personali. aspetti sociologici
Emanuela Barreri

Slides Barreri

Il quadro delle restrizioni ue nelle localizzazione dei dati
Paola Zambon e Barbara Bucchioni

Slides Zambon

Grazie a tutti i partecipanti, al nostro Ordine ed in particolare al nostro Presidente Luca, ma soprattutto grazie alle colleghe ed ai colleghi che hanno lavorato a questo convegno ed a tutti coloro che con la loro stima ci spronano sempre a continuare nel nostro cammino.

 

Un ricordo simpatico con le colleghe Muià e Parigi per immortalare anche… la soddisfazione post convegno…

By | 2018-05-17T15:49:51+00:00 aprile 21st, 2018|Convegni|0 Comments

About the Author:

Dottore commercialista, revisore legale e pubblicista. Relatrice e moderatrice in convegni su tematiche fiscali e di diritto (es. fatturazione elettronica e conservazione digitale dei documenti d'impresa, commercio elettronico, privacy, antiriciclaggio, corporate social media governance, ecc.)